mercoledì 16 marzo 2016

Le immagini oniriche di Maia Flore

"La mia ispirazione si nutre attraverso ciò che sperimento. Vivo indirettamente attraverso le mie foto".
Maia Flore è una giovane e interessante fotografa francese. Nata a Parigi nel 1988, Maia si laurea presso l'Ecole des Gobelins nel 2010. Protagonista di una mostra dei Rencontres d'Arles nel 2011, si fa notare dagli addetti ai lavori e lo stesso anno entra a far parte della prestigiosa Agenzia VU
Insignita nel 2015 del premio HSBC per la Fotografia, Maia Flore ha attirato clienti come Dior, Louis Vuitton e Cartier, da sempre alla ricerca di nuove modalità creative per mostrare i prodotti di lusso.
Il suo approccio fotografico s’inserisce nell’ambito della ricerca tra reale e irreale. Attraverso manipolazioni sottili e affascinanti che ricalcano la dimensione onirica, la fotografa francese reinventa la realtà quotidiana, costruendo narrazioni che trovano nel lirismo la chiave di lettura.
Se nella serie "Sleep Elevations" giovani donne si librano in aria tenute da nuvole, girandole e altri improbabili oggetti, in “Situations” una ragazza col cappotto rosso vaga per paesaggi desolati alla ricerca di una comunione spirituale con la natura. Nella serie “Morning Sculptures”, i ricordi della notte riaffiorano, il letto diventa un battello in mezzo ad un oceano in cui i sogni notturni svaniscono solo all’alba.
Nel 2014, in collaborazione con l'Istituto Francese, Maia Flore ha rappresentato il patrimonio francese attraverso il suo mondo sognante nella serie "Imagine France – Le voyage fantastique". La fotografa transalpina ha reinterpretato la sua terra, trasformando luoghi turistici in scene intriganti e insolite. 
Vi consiglio di dare uno sguardo al sito dell’artista per una visione completa della sua opera.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes