mercoledì 12 giugno 2013

"La Famille" di Alain Laboile

Per quanto sorprendente possa sembrare, Alain Laboile inizia a fotografare, casualmente, all'età di 36 anni. Scultore di professione, Alain (1 maggio 1968), compra la sua prima macchina fotografica, una "compatta", nel 2004, per creare un libro fotografico delle sculture per i suoi clienti.
Padre di sei figli, Laboile utilizza il tempo libero documentando l'idillio spensierato della vita dei fanciulli, con il desiderio di preservare il ricordo della fugacità dell'infanzia,  per  ricordare i  momenti di spensieratezza e spontaneità.
Le immagini pubblicate su Flickr con lo pseudonimo di “lab oil” ricevono presto l'attenzione di molti addetti ai lavori. 
Nella serie "La Famille", Alain Laboile è riuscito a catturare  il senso di libertà che caratterizza la giovinezza. Composizioni estetiche in bianco e nero sottolineano l'atmosfera di tempo sospeso
La fotocamera di  Alain Laboile sembra scomparire, per spiare da invisibile la vita dei suoi figli. Una vita che è una continua esplorazione dell'ambiente circostante. Un lavoro dall'immensa mole,  scandito dalla poesia del momento. Libero da ogni voyeurismo, Alain Laboile racconta un mondo di libertà, sorprese ed emozioni condivise.
 Vi consiglio di dare uno sguardo al sito per avere una visione completa del progetto.

1 commenti:

Fotografo Matrimonio Milano ha detto...

devo dire che mi piace molto questo artista. in queste opere riesce a dare evidenza del punto di vista di un fanciullo pur non essendolo piu'. questo non e' da sottovalutare in quanto non e' affatto facile creare uno scatto rappresentando il punto di vista di qualcun'altro. lui invece da' proprio l'impressione di riusci pienamente!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes