martedì 25 giugno 2013

Cristina de Middel: Afronauts

"Come fotoreporter sono sempre attratta dalle linee eccentriche della narrazione evitando i soliti vecchi temi raccontati negli stessi vecchi modi. Con i miei progetti personali, rispetto la base della verità, ma mi permetto di rompere le regole della veridicità cercando di spingere il pubblico ad analizzare le storie che consumiamo come reali. “Afronauts” si basa sulla documentazione di un sogno impossibile che vive solo nelle immagini. Sono partita da un fatto reale che ha avuto luogo 50 anni fa ed ho ricostruito i documenti adattandoli al mio immaginario personale.”
The Afronauts ripercorre la storia di un surreale tentativo fatto dallo Zambia di portare il primo astronauta africano sulla Luna. Nel 1964, all'apice della corsa internazionale allo spazio e pochi mesi dopo aver conquistato l’indipendenza dal Regno Unito, venne fondata la prima agenzia spaziale del paese.
Il programma nasceva dal folle sogno di un professore di scienze in pensione, Edward Makuka Nkoloso, che coltivava l’ambizioso progetto di portare il suo paese a conquistare lo spazio con un'astronave costruita con rame e alluminio. Mescolando sapientemente realtà e finzione, Cristina de Middel ci guida attraverso un racconto eccentrico, dove falsi  materiali  d’archivio vengono affiancati ad  ironiche messe in scena,  ricreando un percorso narrativo  variopinto, dove il tessuto documentaristico si confonde con la fantasia
Nata ad Alicante (Spagna) nel 1975,  Cristina de Middel studia belle arti presso l'Universidad Politecnica di  Valencia, per poi specializzarsi, grazie a una borsa di studio,  in fotografia presso l'OklahomaUniversity. Ad un lavoro di fotoreporter, Cristina affianca una produzione che mira a mettere in discussione il linguaggio e la veridicità della fotografia come documento. 
Afronauts  è uno dei migliori  libri fotografici del 2012.  Vera e propria rivelazione dell'anno,  il libro, auto pubblicato in pochi esemplari dalla stessa de Middel,  ha  raggiunto la rosa del rinomato Premio DeutscheBörse.  Cristina De Middel riscrive in immagini  una storia realmente accaduta. Fatti e finzione si intrecciano come parte di un racconto che sfida la percezione dello spettatore. 
La fotografa spagnola con delicatezza e ironia si aggira tra astronauti in addestramento, velivoli spaziali di fortuna e paesaggi dalle sembianze africane. Il formato libro riflette la natura improvvisata del sogno spaziale dello Zambia, ma anche la peculiare magia dello stesso. La fantasia riveste, infatti, un ruolo primario nel tessere gli spazi vuoti lasciati tra le effettive possibilità e il sogno. Le immagini si susseguono in una piacevole escalation, tra nostalgia e simpatia, che celebra lo spirito audace dei sogni  e la loro caratteristica di sfuggire ai limiti delle circostanze. 
Vi consiglio di dare uno sguardo al sito dell'artista per una visione completa della sua opera.

1 commenti:

Fotografo Matrimonio Milano ha detto...

non ho visto gli altri lavori di questa artista ma a primo impatto non vedo nulla di entusiasmante. ovviamente e' una opinione personale.

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes