mercoledì 21 marzo 2012

Cosa sono le gelatine e a che servono?

Molte volte usiamo delle gelatine (ovvero dei filtri da applicare direttamente sulla fonte di luce) per modificare le caratteristiche della luce proiettata. Le gelatine possono essere realizzate in vetro o in materiale plastico (poliestere). 
Le gelatine in vetro vengono montate su un telaio da applicare al proiettore, mentre quelle in plastica sono vendute in fogli o rotoli da tagliare secondo la misura del telaio. Le gelatine si dividono in diversi tipi (contrassegnati da numerazione standard) a seconda dello scopo per cui vengono impiegate
Si suole distinguere tra quelle a colori (color change o color correction), gelatine colorate, che cambiano il colore del fascio luminoso;  quelle che convertono la temperatura (light correction o temperature correction), ovvero gelatine che cambiano la temperatura di colore della luce, facendo virare verso il bianco-azzurro (raffreddamento) oppure verso il giallo-arancio (riscaldamento); le neutre, gelatine che non servono a cambiare il colore della luce, ma a ridurne l'intensità; quelle che diffondono ("gelatine frost"), ovvero filtri che servono alla diffusione della luce, per renderla più omogenea e priva di variazioni nette.Vi lascio con un interessante filmato che illustra la modalità di fabbricazione di questi utilissimi strumenti fotografici.


0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes